Creatività in trasferta#15

Mi piace scrivere, e fin qui si era capito, ma mi piace molto di più spaziare, saltare “di palo in frasca”, diversificare e andarmi a cimentare con tanti aspetti e forme diverse dello scrivere.
Da qui nasce la necessità di uscire di tanto in tanto dal coffebreak, alzare il bavero del cappotto e affrontare il gelo delle strade.
Nuove esperienze, nuove avventure.
Poi però si torna sempre qui, nel locale che mi ha visto muovere i primi passi incerti in questo pazzo mondo di parole.
Questa rubrica del sabato vuole essere un rimando alle cose scritte in giro per la rete.
Buona lettura.

Stephen King, le opere segrete del Re – Rocky Wood

Creatività in trasferta#14

Mi piace scrivere, e fin qui si era capito, ma mi piace molto di più spaziare, saltare “di palo in frasca”, diversificare e andarmi a cimentare con tanti aspetti e forme diverse dello scrivere.
Da qui nasce la necessità di uscire di tanto in tanto dal coffebreak, alzare il bavero del cappotto e affrontare il gelo delle strade.
Nuove esperienze, nuove avventure.
Poi però si torna sempre qui, nel locale che mi ha visto muovere i primi passi incerti in questo pazzo mondo di parole.
Questa rubrica del sabato vuole essere un rimando alle cose scritte in giro per la rete.
Buona lettura.

Creature dal buio – Federico Di Adamo

Dalla libreria immaginaria #105 – La principessa spaventapasseri – Federico Rossi Edrighi

Leggo.
Leggo tanto.
Leggo troppo, a seconda dei periodi.
Ogni tanto alzo la testa e lascio andare la penna per raccontare quello che un libro mi ha lasciato addosso.
Poi le metto tutte sulla Libreria Immaginaria.
Questa rubrica domenicale vuole essere un ponte per quel mondo incantato che è la letteratura e se attraverso le mie recensioni, scoprirete che un libro può piacervi, ben venga.
E se ancora, scoprirete nelle recensioni della libreria qualche pietra miliare per la vostra collezione, tanto meglio.

La principessa spaventapasseri – Federico Rossi Edrighi

Dalla libreria immaginaria #104 – Viva Valentina – a cura di Micol Arianna Beltramini

Leggo.
Leggo tanto.
Leggo troppo, a seconda dei periodi.
Ogni tanto alzo la testa e lascio andare la penna per raccontare quello che un libro mi ha lasciato addosso.
Poi le metto tutte sulla Libreria Immaginaria.
Questa rubrica domenicale vuole essere un ponte per quel mondo incantato che è la letteratura e se attraverso le mie recensioni, scoprirete che un libro può piacervi, ben venga.
E se ancora, scoprirete nelle recensioni della libreria qualche pietra miliare per la vostra collezione, tanto meglio.

Viva Valentina! – a cura di Micol Arianna Beltramini

Dalla libreria immaginaria#103 – Senza trama e senza finale. 99 consigli di scrittura – Anton ?echov

Leggo.
Leggo tanto.
Leggo troppo, a seconda dei periodi.
Ogni tanto alzo la testa e lascio andare la penna per raccontare quello che un libro mi ha lasciato addosso.
Poi le metto tutte sulla Libreria Immaginaria.
Questa rubrica domenicale vuole essere un ponte per quel mondo incantato che è la letteratura e se attraverso le mie recensioni, scoprirete che un libro può piacervi, ben venga.
E se ancora, scoprirete nelle recensioni della libreria qualche pietra miliare per la vostra collezione, tanto meglio.

Senza trama e senza finale. 99 consigli di scrittura – Anton ?echov

Dalla libreria immaginaria#102 – Iliade Z – Igor Zanchelli, Michele Borgogni, Luca Pennati, Viola Della Rina, Nicola Furia, Michele Rubini e Pietro Giovani

Leggo.
Leggo tanto.
Leggo troppo, a seconda dei periodi.
Ogni tanto alzo la testa e lascio andare la penna per raccontare quello che un libro mi ha lasciato addosso.
Poi le metto tutte sulla Libreria Immaginaria.
Questa rubrica domenicale vuole essere un ponte per quel mondo incantato che è la letteratura e se attraverso le mie recensioni, scoprirete che un libro può piacervi, ben venga.
E se ancora, scoprirete nelle recensioni della libreria qualche pietra miliare per la vostra collezione, tanto meglio.

Iliade Z – Igor Zanchelli, Michele Borgogni, Luca Pennati, Viola Della Rina, Nicola Furia, Michele Rubini e Pietro Giovani

Dalla libreria immaginaria#101 – Il vangelo di Giuda – Alberto Vazquez

Leggo.
Leggo tanto.
Leggo troppo, a seconda dei periodi.
Ogni tanto alzo la testa e lascio andare la penna per raccontare quello che un libro mi ha lasciato addosso.
Poi le metto tutte sulla Libreria Immaginaria.
Questa rubrica domenicale vuole essere un ponte per quel mondo incantato che è la letteratura e se attraverso le mie recensioni, scoprirete che un libro può piacervi, ben venga.
E se ancora, scoprirete nelle recensioni della libreria qualche pietra miliare per la vostra collezione, tanto meglio.

Il vangelo di Giuda – Alberto Vazquez

Dalla libreria immaginaria#100 – Smile – Rania Telgemeier

Leggo.
Leggo tanto.
Leggo troppo, a seconda dei periodi.
Ogni tanto alzo la testa e lascio andare la penna per raccontare quello che un libro mi ha lasciato addosso.
Poi le metto tutte sulla Libreria Immaginaria.
Questa rubrica domenicale vuole essere un ponte per quel mondo incantato che è la letteratura e se attraverso le mie recensioni, scoprirete che un libro può piacervi, ben venga.
E se ancora, scoprirete nelle recensioni della libreria qualche pietra miliare per la vostra collezione, tanto meglio.

Smile – Rania Telgemeier

Dalla libreria immaginaria#99 – I Maestri dell’Orrore – a cura di Roberto Recchioni

Leggo.
Leggo tanto.
Leggo troppo, a seconda dei periodi.
Ogni tanto alzo la testa e lascio andare la penna per raccontare quello che un libro mi ha lasciato addosso.
Poi le metto tutte sulla Libreria Immaginaria.
Questa rubrica domenicale vuole essere un ponte per quel mondo incantato che è la letteratura e se attraverso le mie recensioni, scoprirete che un libro può piacervi, ben venga.
E se ancora, scoprirete nelle recensioni della libreria qualche pietra miliare per la vostra collezione, tanto meglio.

I Maestri dell’Orrore – a cura di Roberto Recchioni

Dalla libreria immaginaria#98 – Rasputin – Massimo Grillandi

Leggo.
Leggo tanto.
Leggo troppo, a seconda dei periodi.
Ogni tanto alzo la testa e lascio andare la penna per raccontare quello che un libro mi ha lasciato addosso.
Poi le metto tutte sulla Libreria Immaginaria.
Questa rubrica domenicale vuole essere un ponte per quel mondo incantato che è la letteratura e se attraverso le mie recensioni, scoprirete che un libro può piacervi, ben venga.
E se ancora, scoprirete nelle recensioni della libreria qualche pietra miliare per la vostra collezione, tanto meglio.

Rasputin – Massimo Grillandi

« Pagina precedentePagina successiva »